FINALE

Il mio amore è finito tanti anni fa in una mattina di pioggia, in una grande città che non era la mia, nell’ingresso di una casa che non era la mia, in una notte da cani, una notte da latitanti con due buchi in un piede e un sacco di soldi nel cassetto del tavolo, in cucina.

Il mio amore è finito quando pochi giorni dopo in un bar mi hanno messo davanti il giornale del giorno dopo che era lo stesso giorno in cui era morto. Allora il mio amore è finito perché io non potevo più rimanere e la cosa faceva acqua da tutte le parti e così ho preso su i bagagli e me ne sono andata girandomi una volta sola per essere sicura che me ne andavo davvero.

Il mio amore è finito perché erano finiti i soldi, perché erano arrivati i soldi e sarei partita, perché erano arrivati i soldi e sarebbe partito, perché lo avrebbero ucciso, perché l’avevano uccisa, perché era rimasta viva e io non potevo scrivere, perché era meglio che non scrivessi, perché non riuscivo a scrivere, perché non riusciva a scrivere, perché non riusciva a scrivermi, perché non c’era niente da dire, non c’era più niente da dire, non c’era più niente da fare, il mio amore è finito perché doveva finire, perché voleva finire, perché non sapeva difendersi, perché sapeva difendersi troppo bene, è finito d’estate, è finito d’inverno, è finito all’ospedale, una volta, due volte, è finito al cimitero, è finito all’aeroporto una volta ma una volta non basta, così il mio amore è finito tutte le volte e tutte le volte è ricominciato, a parte l’ultima, quando è finito davvero, il mio amore è finito a casa di qualcuno a piangere per qualcuno che ero io, che non ero io, è finito senza pietà, è finito con la pietà, è finito perché non era abbastanza forte, è finito al telefono, senza parole, è finito tra i ricercati, tra i ricoverati, tra i dimenticati, tra i ricordi, tra le pagine di un libro, sulle pagine dei giornali, è finito perché non si può più andare avanti, perché non si può tornare indietro, è finito perché ero arrivata e dovevo scendere, consegnare la lettera e andarmene, osservare la parola e vattene, è finito perché era arrivata la fine, perché era arrivato alla fine, troppo tardi, troppo presto, al momento giusto ma era la persona sbagliata, perché non era quello il posto, perché non me l’hai detto prima, perché non me l’hai detto, perché me l’hai detto, perché non mi lasci parlare, perché mi lasci parlare, perché mi lasci, perché non mi lasci, lasciami andare, lasciati andare, non lasciarmi, lasciami, non mi lasciare, è finita per sempre, è finita per ora, per me non è finito niente, è finito tutto, è finito male, non vorrai finire così, finire per sbaglio, finire per errore, per davvero, per finta, per noi, per mancanza di sogni, perché era un sogno, è finito senza speranza, è finito senza accorgersene, senza un suono, senza un grido, senza impegno, è finito così com’era cominciato, e pensare com’era cominciato, è finito senza che facessimo in tempo a dirci che non volevamo che finisse, è finito contro di me, contro di te, contro un muro, è finito come tutto, come niente, come prima, come sempre, come mai, come mai è finito, è finito com’è possibile, davvero è finito, è finito in galera, in coma, in gloria, è finito sul più bello, il mio amore.

In Propizio è attraversare la grande acqua, Typocinet, 1989.
Annunci

Informazioni su UtoFia

In ogni caso nessun rimorso
Questa voce è stata pubblicata in racconti dal ventesimo secolo, racconti editi e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a FINALE

  1. valentina ha detto:

    fiammissima, che meraviglia ❤

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...